Lo staffNel perseguimento delle finalità e degli obiettivi didattici ed educativi, la scuola si riconosce nelle teorie epistemologiche e psicopedagogiche di Vigotski, Gardner, Bruner, del cognitivismo e dell’apprendimento sociale, in particolare per quanto riguarda la concezione dell’intelligenza come facoltà plastica e dinamica.


La scuola si impegna a:

  • contrastare qualsiasi discriminazione in relazione a sesso razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni socio – economiche e psico – fisiche
  • offrire un ambiente connotato da un‘atmosfera serena in cui ogni bambino possa esprimersi liberamente, dove trovi disponibilità ed apertura al dialogo, dove possa essere ascoltato, capito e aiutato in ogni difficoltà
  • porre particolare attenzione a tutti gli aspetti della crescita dell’alunno, da quello cognitivo a quello affettivo, da quello etico a quello espressivo, corporeo e sociale
  • rendere ogni studente consapevole e responsabile rispetto al proprio progetto formativo, ad avere coscienza delle proprie conoscenze, delle proprie capacità e delle competenze acquisite
  • offrire a ognuno le opportunità di sviluppare tutte le potenzialità e valorizzare le abilità personali, sottolineando puntualmente i punti di forza di ogni singolo per promuovere l’autostima e la costruzione di una positiva immagine di sé
  • guidare l’alunno verso l’autonomia nel lavoro e nello studio, a orientarsi e prendere decisioni proprie e responsabili
  • offrire gli strumenti per comprendere e fare proprio il mondo e suoi cambiamenti
  • favorire lo sviluppo completo e armonico di ogni studente nell’aspetto intellettuale, sociale e fisico
  • stimolare ogni studente a perseguire alti obiettivi personali
  • sviluppare in ogni studente il pensiero critico
  • favorire lo sviluppo di una mentalità orientata alla padronanza, stimolando nell’alunno la tendenza a formulare ipotesi e risolvere problemi, sia nell’interazione con gli altri che tramite indagine personale
  • stimolare la creatività in ogni ambito di esperienza
  • favorire e stimolare occasioni di socializzazione, formali ed informali, utili a creare coesione e serenità all’interno del gruppo anche attraverso una vasta gamma di esperienze sia scolastiche che extrascolastiche
  • promuovere l’autocontrollo e l’adesione riflessiva e consapevole alle regole della convivenza operosa e civile, la cooperazione, l’onestà e il senso di responsabilità
  • migliorare e aggiornare continuamente e costantemente il proprio servizio