Premessa:

La scuola è impegnata ad offrire una formazione culturale di qualità, ma è convinta che operare in un contesto piacevole faciliti i processi di apprendimento. Per  evitare che gli alunni possano identificare l’impegno scolastico solo con qualcosa di impegnativo, di costrittivo, di faticoso, di monotono e per offrire un’immagine di scuola viva, attenta ai loro bisogni, attenta a favorire motivazione, piacere, gioia (che si riversano positivamente anche sul profitto), la scuola programma uscite, feste, progetti.

Nell’anno in corso vengono attivati i seguenti progetti:

 

Progetto accoglienza

La Scuola accoglie, nei limiti dei posti disponibili, studenti italiani e stranieri provenienti da diverse esperienze scolastiche e realtà geografiche. I docenti della classe accogliente elaborano strategie di inserimento predisponendo:

  • attività di accoglienza (lettere preparatorie di benvenuto scritte dagli studenti con invio di materiale, foto o altro)
  • attività di supporto alla didattica (predisposizione di corsi individualizzati di lingua italiana o inglese in momenti stabiliti della giornata scolastica; attivazione di modalità di sostegno in classe, nei momenti di compresenza degli insegnanti italiani e di lingua straniera).

Progetto continuità educativa

Gli insegnanti della Scuola dell’Infanzia, gli insegnanti della scuola Primaria e gli insegnanti della scuola Secondaria di 1° grado, in modo particolare della sezione dell’ultimo anno di scuola dell’Infanzia, della classe prima e quinta primaria, della classe prima della scuola Media, collaborano per garantire la continuità attraverso:

  • incontri per la presentazione di ogni singolo alunno, del suo percorso, dei suoi stili e delle strategie risultate più efficaci
  • incontri di confronto sui criteri di valutazione
  • incontri tra gli studenti in ingresso e gli studenti già utenti del corso per esperienze da realizzare insieme.

La scuola organizza due attività finalizzate all’integrazione degli alunni dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia e gli alunni di prima elementare: le “Mini - olimpiadi” e il “Laboratorio di lettura animata”.

  • Le “Mini - Olimpiadi” sono giochi sportivi a squadre miste dove i bambini si misurano su varie abilità: corsa, equilibrio, coordinazione, percorsi.
  • Il “Laboratorio di lettura animata”: prevede la lettura di un testo idoneo all’età presentato in maniera piacevole e drammatizzata.

Inoltre, gli studenti della classe prima preparano una lettera di accoglienza e alcuni disegni da far trovare il primo giorno di scuola ai nuovi compagni, e li guidano a conoscere e esplorare i nuovi spazi della scuola,  giocano insieme, trasmettono fiducia.

Per il passaggio dalla classe quinta alla scuola media, gli alunni della classe quinta, negli ultimi mesi di scuola, partecipano ad alcune lezioni appositamente organizzate, con alunni ed insegnanti della prima media.

Progetto teatro

Tutti gli alunni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, ogni anno, preparano una recita che viene presentata alle famiglie in periodi diversi dell’anno scolastico, in riferimento al tema trattato.
Il progetto è finalizzato ad offrire agli studenti una occasione di stimolo alla creatività e di approccio a nuove forme di linguaggi espressivi, un’occasione per migliorare le proprie capacità espressive utilizzando la lingua inglese e le proprie capacità interpretative.
Il “progetto teatro” ha come obiettivi:

  • lo sviluppo della sicurezza di sé
  • lo sviluppo della conoscenza di sé, dell’autocontrollo e della concentrazione
  • il superamento delle inibizioni
  • lo sviluppo della capacità di esibirsi in pubblico
  • la capacità di superare l’egocentrismo mettendo in gioco la propria persona
  • la collaborazione e la cooperazione con il gruppo.

La recita annuale viene preparata con una vera e propria attività di laboratorio: controllo del corpo; gestione dello spazio; tecniche di recitazione; gestione delle pause; interazione fra i componenti del gruppo; stesura dei dialoghi da drammatizzare; collazione dei materiali prodotti in classe; assegnazione delle parti e dei ruoli; messa in scena (scenografia, costumi, luci, trucco, commento musicale).

Progetto “Star bene a scuola”:

Il progetto di educazione socio - affettiva per i bambini e le bambine della classe 1^ e 2^ vuole affrontare in termini operativi la problematica relativa ai rapporti interpersonali nella classe, specie in presenza di alunni con difficoltà relazionali.
Per gli alunni di classe 3^, 4^, 5^ intende promuovere situazioni di benessere emotivo nei ragazzi/e; aiutarli nell’analisi e nella riflessione sulle relazioni, sui comportamenti esistenti e sui modelli di approccio all’espressività e alla corporeità in generale.
Le finalità del progetto sono: la percezione di sé, la crescita personale, l’autovalutazione, l’ascolto e l’aiuto reciproco, l’affermazione della propria differenza come valore.
Gli obiettivi: la comunicazione di emozioni, di desideri, di fantasie, di vissuti; il riconoscimento di ruoli.
La durata del progetto è finalizzata ai bisogni di ogni singola classe.

Progetto “Educazione socio - affettiva” (sviluppo della competenza sociale)

Il progetto è finalizzato a favorire negli alunni l’acquisizione di capacita personali e sociali.
Il percorso sviluppa le seguenti tematiche nelle varie classi:

  • classe prima: consapevolezza della propria identità (1° tempo)
  • per la classe seconda: la famiglia
  • per la classe terza: gli spazi affettivi; il gruppo
  • per la classe quarta: le dinamiche del gruppo; i sentimenti
  • per la classe quinta: gli stati d’animo; le emozioni; la relazione empatica
  • per la classe prima media: la storia personale; le relazioni con gli altri affettive e sociali; il cambiamento personale e nelle relazioni
  • per la classe seconda media: i miei gusti, i miei interessi, i miei progetti (educazione alla capacità di scegliere); educazione affettiva e sessuale
  • per la classe terza media: orientamento scolastico e le scelte per il futuro.

Il progetto viene svolto nell’arco dell’intero anno scolastico.

Progetto “Giornalino”

La Scuola organizza la redazione di un giornalino d’Istituto che viene realizzato con l’apporto di tutte le classi. Il giornale, intitolato Yearly Gossip viene pubblicato a fine anno scolastico e si avvale dei contributi in tutte le lingue di studio a Scuola. Il giornalino si presenta come documentazione e memoria per tutti gli alunni degli anni più belli e spensierati della loro vita, da poter sfogliare adesso, ma anche quando saranno … nonni.

Progetto “Coro”

Il progetto rivolto agli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, ha l’obiettivo di imparare a cantare in coro con ritmo ed intonazione. Gli alunni delle singole classi e/o di tutte le classi insieme, diretti dalla musicista Vera Polacci, preparano ogni anno due esibizioni: una in occasione del Natale e una in occasione della festa di fine anno.

Progetto “Più scienze a scuola”

Il progetto si propone di favorire l’apprendimento della matematica e delle scienze attraverso laboratori pratici che permettono agli alunni, di sperimentare e capire.
Prevede la partecipazione delle classi dalla prima elementare alla terza media a laboratori condotti dalla prof Silviana Fullin in collaborazione con gli insegnanti titolari, finalizzati ad approfondire, capire, sperimentare
I laboratori seguono una programmazione
la sperimentazione laboratoriale degli argomenti curricolari più significativi di ogni classe
Il Progetto si propone di, stimolando entusiasmo verso di esse, sgretolando alcuni stereotipi che le vogliono aride e
ritiene che i bambini, essendo naturalmente curiosi, desiderosi di imparare, e che essi imparano meglio attraverso l'indagine, l'esperienza, e di tentativi ed errori.

Progetto “Lettura”

Per favorire lo sviluppo del piacere della lettura gli alunni di tutte le classi, vengono accompagnati nel corso dell’anno scolastico, nella biblioteca della scuola dove trovano uno spazio stimolante e silenzioso nel quale leggere in compagnia.
Gli studenti possono scegliere personalmente i libri che desiderano leggere sia di narrativa che di ricerca, sia in lingua italiana che inglese e possono averli in prestito da portare a casa.

Progetto "Arte speciale a scuola"

Il progetto è pensato per permettere al bambino di sviluppare la sua creatività e la sua fantasia attraverso esperienze fisiche e tattili e di attivare la sua capacità di analisi delle produzioni artistiche. Attraverso l’elaborazione e l’approfondimento dell’uso del segno e del colore gli studenti potranno sperimentare varie tecniche espressive per poter diventare più consapevoli di come l’uomo, fin dall’antichità, abbia sentito il bisogno di esprimersi e di come questo bisogno sia presente anche in ognuno di essi. Lungo l’evoluzione delle varie classi, attraverso metodologie diverse, gli alunni miglioreranno la loro capacità espressiva e la loro capacità di comprendere e rielaborare vissuti ed emozioni e la capacità di rappresentare la realtà.

Progetto "Più sport a scuola"

Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo delle capacità motorie di base, della coordinazione e del ritmo. Le attività proposte non hanno pretese tecnico-specifiche, ma sono proposte semplici di avviamento alle varie discipline sportive attraverso percorsi ludico-motori.
Il percorso formativo prevede tre tipologie di attività:

  • Abilità atletiche che prevedono lo svolgimento del circuito “corri, salta, lancia”: 
    • corsa di velocità e resistenza 
    • salto in lungo e in alto 
    • lancio della palla 
  • Abilità ginnico – espressive che prevedono percorsi ginnici in forma individuale o di squadra (in staffetta) con utilizzo di piccoli e grandi attrezzi e prevedono andature, traslocazioni, lanci, prese, volteggi, capovolte in stazioni da un numero da 5 a 8. 
  • Abilità di giochi di squadra con la palla che prevedono lo sviluppo delle diverse abilità e situazioni tipiche dei giochi di squadra con palla, mini partite di giochi specifici, giochi a tema, circuiti o percorsi a punti basati su combinazione ed esecuzione dei fondamentali di gioco.